Trovato il bosone di Higgs? Trepidazione al CERN

Gli scienziati del CERN aspettano con impazienza il ‘primo assaggio’ del bosone di Higgs

Se la prossima settimana verrà confermata, sarà la più grande scoperta nella storia della fisica dalla nascita della teoria della relatività: gli scienziati del CERN potrebbero avere già trovato le prove dell’esistenza della particella di Dio.

Bosone di Higgs, CERN

Stiamo parlando dell’elusivo bosone di Higgs. Uno scienziato molto rispettato del laboratorio di fisica delle particelle, ha detto alla BBC che si aspetta di avere il “primo assaggio” del bosone di Higgs la prossima settimana.

Martedì, due squadre del Large Hadron Collider (LHC), riveleranno i risultati della loro ricerca e la prova dell’esistenza del famoso bosone. Hanno già a disposizione 10 candidati, che sono stati trovati utilizzando i rivelatori ATLAS e CMS, nei resti di 350 trilioni di collisioni.

Che cos’è il Bosone di Higgs?

Secondo la maggior parte dei fisici, vi è un campo di Higgs dappertutto. Il bosone di Higgs è il veicolo di questo campo, e interagisce con tutte le altre particelle. “Proprio come un cavaliere Jedi in Star Wars, è il vettore della Forza”. E’ in questo modo che lo ha spiegato il National Geographic al momento dell’inaugurazione dell’ LHC.  O, come dice Obi Wan “la Forza ci circonda, ci penetra, e mantiene la galassia in un tutto unico “.

Perché è così importante?

Il bosone di Higgs è un perno del modello standard della fisica delle particelle, ma nessuno è stato in grado di fornire le prove della sua esistenza. Questa è una delle ragioni principali per cui l’LHC è stato costruito.

La scoperta di questa particella è fondamentale per la nostra comprensione del funzionamento dell’universo. E ‘così importante che, secondo il precedente direttore di fisica teorica del CERN, John Ellis, “Abbiamo vissuto con la teoria di Higgs per quasi 50 anni … è diventato il nostro Santo Graal “.
Ellis ha dichiarato che l’eccitazione tra gli scienziati dell’ LHC è arrivata al parossismo. Gli scienziati chiamano questa particella, la particella di Dio, per dirvi quanto sia  importante.

Quando avremo una foto della particella di Dio?

Non prestissimo. I dati di martedì non saranno confermati prima di ripetere le prove con altri esperimenti, ma gli scienziati sperano di riuscirci durante l’estate.

Sergio Bertolucci (direttore di ricerca al CERN) è però molto cauto e ha detto: “è troppo presto per dirlo… penso che avremo delle indicazioni che non sono coerenti con la sua non-esistenza, ma siamo sulla buona strada per scoprirlo. “

Bertolucci ha detto a Newsnight: “Questa caccia al bosone di Higgs è come la pesca alla moda antica, invece di usare strumenti moderni,  stiamo rimuovendo l’acqua dallo stagno… potrebbe sembrare noioso ma è l’unico modo di trovare il pesce più piccolo al termine della giornata, quando hai tolto tutta l’acqua dallo stagno. “

Per maggiori informazioni:
http://www.bbc.co.uk/news/science-environment-16074411

Pubblicato il 9 dicembre 2011

Trovato il bosone di Higgs? Trepidazione al CERNultima modifica: 2011-12-11T21:48:53+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Trovato il bosone di Higgs? Trepidazione al CERN

  1. Il campo di higgs è un modo elegante per semplificare la teoria standard delle particelle, ovviamente questo campo è molto più complesso rispetto alla teoria quantistica dei campi, il problema di base sta nell’interpretazione geometrica dello spazio subatomico, einstein ci ha dato la geometria dell’universo e seppur dimostrata giusta a livello macroscpopico, i fisici delle particelle ancora oggi descrivono solo uno spazio- tempo caotico a livello quantico, e nessuno si domanda come mai la materia a livello di atomi si comporta come le onde, a mio parere di matematico dobbiamo abbandonare l’idea di geometria euclidea anche a livello quantistico e renderci conto che più la massa è ridotta più la materia segue le geodetiche dello spazio, quello reale dove non esistono linee rette. Prima o poi cadra anche la teoria delle stringhe, poiche non si cambia la matematica per rendere elegante una teoria di apprezzamento comune…Esiste un equazione che spiega la trasformazione dell’energia in materia solida, è un’equazione differenziale a coefficenti complessi e 10 anni che la studio, ma purtroppo per ora da pure soluzioni negative, cosa impossibile visto la natura positiva dell’energia dell’universo… Saluti….

  2. Ciao, ti ringrazio per il tuo commento molto interessante e circostanziato, purtroppo non ho le tue conoscenze anche se si tratta di un argomento che mi affascina molto. Non vedo l’ora di saperne di più e sembra proprio che la nostra attesa non sarà troppo lunga se si parla al massimo dell’estate prossima. Grazie ancora e saluti anche a te

Lascia un commento